Qual è la giusta distanza (al chiuso e all’aperto) per evitare il contagio da coronavirus


A quantificare il rischio di trasmissione è un team di ricercatori della Colorado State University che in uno studio pubblicato sulla rivista Environment Science & Technology ha indagato sul trasporto delle particelle virali in diversi contesti. In alcune situazioni, una distanza di due metri potrebbe non bastare.
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff