Varianti Covid. Il 54% delle infezioni è ormai da variante inglese. Meno contagi da quella brasiliana (4,3%) e sudafricana (0,4%). Il nuovo studio Iss

Nuova indagine dell'Istituto insieme a Ministero, Regioni e alla Fondazione Bruno Kessler sulla diffusione delle varianti del virus nel Paese. "La 'variante inglese' sta diventando quella prevalente nel paese, e in considerazione della sua maggiore...
Canali: Tamponi Coronavirus, Infezioni, Ricerca Medica, Cronaca, Inchieste-investigazioni-indagini

Autore dell'articolo: Staff