La sindrome di Down triplica il rischio di morire per COVID


Analizzando i dati di oltre mille pazienti COVID con sindrome di Down, un team di ricerca internazionale ha dimostrato che chi presenta la condizione genetica ha un rischio circa triplo di morire per l'infezione. Le probabilità di morire per un 40enne con trisomia 21 sono le stesse di un settantenne della popolazione generale, per questo gli scienziati raccomandano di vaccinare i pazienti con priorità.
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff