Il vaccino anti COVID fa crollare i casi tra i giovani israeliani: -60% nei ventenni


La campagna vaccinale contro il coronavirus SARS-CoV-2 procede speditamente in Israele e si inizia a registrare un calo significativo di casi positivi anche tra gli adolescenti e i giovani adulti. In base ai dati diffusi dal dottor Eran Segal dell'Istituto Weizmann, dopo la prima dose di vaccino si è osservato un calo fino al 63 percento tra i ventenni e al 35 percento tra i 15enni.
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff