Perché il vaccino COVID di Pfizer può essere meno efficace contro la variante sudafricana


Grazie a test di neutralizzazione condotti in laboratorio con il siero ricco di anticorpi di pazienti vaccinati, scienziati americani dell'Università del Texas hanno dimostrato che l'attività anticorpale contro la variante sudafricana del coronavirus SARS-CoV-2 risulta più debole di due terzi. Ciò potrebbe rendere il vaccino anti COVID di Pfizer molto meno efficace contro questo ceppo, sebbene sia tutto da dimostrare.
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff