La differenze dei sintomi COVID tra variante inglese e ceppo originale del coronavirus


Grazie all'analisi del genoma del coronavirus SARS-CoV-2 gli scienziati stanno identificando diverse varianti del patogeno, alcune delle quali, come quella inglese, si stanno diffondendo rapidamente poiché più trasmissibili. L'Office for National Statistics britannico ha individuato anche differenze nella prevalenza dei sintomi sperimentati dai pazienti. Ecco l'elenco.
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff