Grazie agli ultrasuoni riattivato il cervello di due pazienti in stato di minima coscienza


Attraverso una tecnica di stimolazione a base di ultrasuoni, un team di psicologi e neurochirurghi dell'Università della California è riuscito a riattivare il cervello di due pazienti in stato di minima coscienza, che hanno mostrato significativi progressi funzionali in tempi rapidissimi. Dopo il trattamento un uomo è riuscito a riconoscere le fotografie dei parenti, ad afferrare una pallina a comando e a prendere carta e penna per la prima volta dopo un ictus.
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff