Balena affogata da pescatori giapponesi dopo oltre 2 settimane di prigionia: non poteva nutrirsi


Innanzi alla famigerata baia di Taiji, dove ogni anno vengono massacrati migliaia di delfini, i pescatori giapponesi hanno ucciso - affogandola - una giovane balenottera minore, rimasta intrappolata dal giorno di Natale all'interno di una rete da pesca, piazzata davanti al porticciolo. Il cetaceo non poteva nutrirsi. In migliaia avevano chiesto invano la sua liberazione alle autorità giapponesi.
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff