Suturare le ferite con la testa delle formiche: la tecnica usata da Masai e altre tribù


Popolazioni indigene africane, asiatiche e sudamericane utilizzano le teste delle formiche per suturare le ferite, sfruttando le potenti mascelle degli insetti come graffette per stringere i lembi di pelle. I due generi coinvolti in questi trattamenti tradizionali sono il Dorylus e l'Eciton, formiche legionarie.
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff