L’omosessualità non è una malattia e non è contagiosa


In occasione della Giornata mondiale contro l'omofobia analizziamo quattro luoghi comuni ancora piuttosto diffusi in Rete, in base ai quali l'omosessualità sarebbe un male da curare o che possa manifestarsi come effetto collaterale dopo l'assunzione di farmaci, o sottoponendo i bambini a lezioni di educazione sessuale. Cosa dice la Scienza in merito?
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff