La Stazione spaziale cinese è caduta nell’Oceano Pacifico


Tiangong-1 ha impattato con l'atmosfera terrestre alle 2.16 del 2 aprile. Quaranta minuti dopo i detriti sono caduti tra Thaiti e le Isole Cook. Forte l'apprensione, nelle ore precedenti, per la "pioggia" di detriti, ma la stampa cinese contesta che l'attenzione mediatica data alla caduta della stazione "riflette l'invidia d'oltremare per l'industria aerospaziale cinese in rapida crescita".
Continua a leggere

Autore dell'articolo: Staff